Girolamo Sirchia

La riduzione delle morti premature da ictus e cardiopatie ischemiche registrata negli USA dal 1970 in poi è dovuta per il 44-72% alle intervenute modificazioni dei fattori di rischio coronarico, primariamente l’uso di tabacco, la pressione arteriosa e il tasso di lipidi ematici.

Wolf SH – The big answer: redescovering prevention at a time of crisis in health care Harv. Health Policy Rev. 7, 5-20, 2006

View original post

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: