Carlo Favaretti

L’ultimo numero della rivista Clinical Health Promotion pubblica un interessante editoriale di Hanne Tonnesen, Direttore del Centro di Collaborazione dell’OMS sulla Clinical health promotion (*).

L’editoriale chiarisce con grande chiarezza come la promozione della salute possa essere un terreno di efficace collaborazione tra esperti di sanità pubblica, con il loro tradizionale approccio di popolazione, e clinici, con il loro tradizionale approccio rivolto al singolo paziente.

La transizione demografica ed epidemiologica,  i problemi dell’aderenza terapeutica e degli stili di vita dei pazienti cronici rendono significativi, anche per i clinici, i principi della promozione della salute: primo fra tutti l’empowerment.

“Talvolta la necessità è la madre dell’invenzione” afferma Tonnesen! Il periodo storico che stiamo vivendo può essere “la necessità” che è in grado di stimolare “l’invenzione”. Non è più il tempo delle separatezze disciplinari in medicina. E’ urgente che tutti coloro che si occupano di tutela della salute e di cura e riabilitazione…

View original post 51 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: